Le grotte carsiche:

Il passaggio dell’acqua all’interno delle rocce calcaree ha portato alla formazione di vere e proprie cavità, anche di grandi dimensioni, le quali sono diventate delle grotte, anche visitabili tramite appositi percorsi speleologici o turistici, nel caso delle maggiori in dimensioni.

Nel Carso, tra le grotte più famose e aperte al pubblico si hanno la Grotta Gigante, le Grotte di San Canziano, le Grotte di Postumia.

La Grotta Gigante (156) è a soli 15 chilometri dal centro abitato, nel 1995 è stata citata nel libro del Guinnes dei primati come grotta più grande del mondo, in quanto al suo interno ci potrebbe stare addirittura la Basilica di San Pietro. La visita prevede l’accompagnamento di due guide e dura circa 1 ora. La parte più suggestiva della grotta è chiamata la Grande Caverna, a circa 80 metri di profondità si apre una vasta sala con stalagmiti, stalattiti uniche. La più lunga stalagmite è alta 12 metri ed è chiamata la Colonna Ruggero. Le pareti hanno colori che determinano cromie affascinanti che vanno dal rosso, al bianco, al grigio, a seconda del tipo di metalli che affiorano in seguito all’opera di erosione che l’acqua attua sulla superficie delle rocce calcaree. Risalendo si arriva ad una terrazza chiamata Belvedere, dalla quale ammirare le profondità della grotta e, poco prima dell’uscita, è riconoscibile lo scheletro dell’Orso delle Caverne, estinto alla fine dell’ultima Era Glaciale.

Le grotte di San Canziano o Škocjan (96) si trovano sul Carso sloveno, a 3 km da Divača in Slovenia ed a 15 chilometri dal confine di Trieste. Queste grotte costituiscono uno dei fenomeni più caratteristici del Carso. Sono state dichiarate area protetta nel 1981 ed il 25 novembre del 1986 sono state inserite nel registro del patrimonio mondiale tenuto dall’Unesco. Si tratta di un complesso di gallerie e caverne lungo oltre 5 chilometri, ricoperto da stalattiti e stalegmiti scavato, nel corso di milioni di anni, dal fiume Reka. Le grotte di San Canziano sono il luogo dove il Reka scompare nel sottosuolo, per riemergere 34 km più a valle con il nome Timavo, e sfociare quindi nel golfo di Trieste. I punti più rilevanti di San Canziano sono la piccola voragine, la grande voragine, la caverna preistorica, la grotta del silenzio, la grotta Michelangelo e la particolaresala delle fontane, con le sue belle vasche di concrezionamento. È presente inoltre una delle più grandi formazioni stalagmitiche del mondo (il Gigante), dell'altezza di 15 metri e che si stima abbia avuto bisogno di oltre 250.000 anni di accumulo di concrezioni calcaree per poter raggiungere le attuali dimensioni. Nel percorso si deve anche attraversare uno dei più profondi canyon sotterranei del mondo (situato nella grotta del rumore), lungo più di un chilometro e mezzo, che si attraversa su un ponte sospeso a 45 m di altezza. Unitamente alle grotte di Postumia, situate a non molti chilometri di distanza, fanno parte delle più note attrazioni turistiche slovene e fanno parte dei fenomenni carsici maggiormente studiati dai geologi. Vedi anche il Parco regionale delle Grotte di San Canziano (97) e il sentiero didattico di San Canziano (98)

Le Grotte di Postumia (142) sono un intreccio di 20 chilometri di gallerie e sale che sono state visitate in quasi 200 anni da oltre 33 milioni di visitatori, accompagnati da guide esperte. È la più grande grotta carsica classica e la grotta più visitata d'Europa. Nel 1872 nelle grotte vennero collocati i binari, e nel 1884 ci fu introdotta l’elettricità. Oggi, i visitatori possono soddisfare le loro curiosità sulle origini della grotta, visitando le gallerie e le sale e soprattutto osservando le concrezioni calcaree, stalagmiti o stalattiti pendenti, le colonne, le cortine e infinite sequenze di forme fantastiche. La grotta è facilmente accessibile e non presenta gradini o pendii ripidi; parte della visita si svolge in trenino, parte a piedi. Le Grotte di Postumia sono considerate la culla della speleobiologia. Il sistema ipogeo di Postumia e di Planina è la dimora di ben 85 specie di animali completamente adattate, il che lo rende il più grande ecosistema ipogeo del mondo e un gioiello di diversita' biologica. L'animale di gran lunga più famoso è sicuramente il proteo (Proteus anguinus). Vedi anche il Castello di Predjama (140) e la Grotta sotto il Castello di Predjama (115).

Oltre alle grotte piu' famose, ci sono numerose grotte di dimensioni minori, ma non per questo meno belle. Tra queste troviamo la Grotta di Vilenica o Corgnale (49), la Grotta di Divača (56), la Grotta Dimnice (99), la Grotta Planina (136), la Grotta Pivka e Grotta Nera (139) e la Grotta Križna Jama (141).

Tra i nostri pacchetti turistici, potete trovare tante combinazioni interessanti che includono anche la visita alle grotte.

Le Grotte di Postumia e i ''cuccioli del drago'' - 76,50 EUR/persona

La grotta di San Canziano e i suoi segretti - 58,50 EUR/persona

Vedi tutte le nostre offerte su Le grotte del Carso.               

Contatto

Facebook

MasterCard, Visa